esarcsenfrdeiwhiitpt

Ricerca

In questa sezione è possibile visualizzare e scaricare le nostre pubblicazioni o anche pubblicazioni rilevanti sul tema biossido di cloro e coronavirus. Se disponi di informazioni rilevanti sull'argomento, non esitare a contattarci per pubblicarle anche qui.


Rapporto: 4 / 5

Avvio attivatoAvvio attivatoAvvio attivatoAvvio attivatoInizia
 

Marzo 2020 DOI: 10.13140 / RG.2.2.23856.71680

Licenza CC BY-NC-SA 4.0

Progetto: studio della tossicità del biossido di cloro in soluzione (CDS) ingerito per via orale

Andreas Ludwig Kalcker co. : Liechtensteiner Verein für Wissenschaft und Gesundheit LI-9491 Ruggel

www.lvwg.org E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Biossido vs Coronavirus

Titolo Versione DESCRIZIONE Dimensione Visualizzazioni Scaricare
Clordioxid im Einsatz gegen das Coronavirus DE-V.2.1 943.20 KB 2777 Scaricare
Apri
Biossido di cloro contro il Coronavirus V2.1 946.34 KB 2684 Scaricare
Apri
Biossido di cloro contro il Coronavirus V2.1 914.86 KB 2644 Scaricare
Apri

Biossido di cloro (ClO2) È utilizzato da oltre 100 anni per combattere tutti i tipi di batteri, virus e funghi. Agisce come un disinfettante, poiché nella sua modalità d'azione risulta essere un ossidante. [1 # BiologicalEfficacyList] È molto simile al modo in cui agisce il nostro corpo, ad esempio nella fagocitosi, dove viene utilizzato un processo di ossidazione per eliminare tutti i tipi di agenti patogeni. Biossido di cloro (ClO2) Si tratta di un gas giallastro che, ad oggi, non è compreso nella farmacopea convenzionale come ingrediente attivo, sebbene sia utilizzato in modo obbligatorio per disinfettare e conservare le sacche di sangue per le trasfusioni.[2 # Studi Alcide sulla disinfezione del sangue] Viene utilizzato anche nella maggior parte delle acque in bottiglia adatte al consumo, poiché non lascia residui tossici; Oltre ad essere un gas che è molto solubile in acqua ed evapora da 11ºC. 

La recente pandemia di coronavirus Covid-19 richiede soluzioni urgenti con approcci alternativi. Pertanto, il biossido di cloro (ClO2) in soluzione acquosa a basse dosi promette di essere una soluzione ideale, rapida ed efficace per l'eliminazione di questo virus. Troppe volte capita che la soluzione sia nel modo più semplice. L'approccio è il seguente: da un lato sappiamo che i virus sono assolutamente sensibili all'ossidazione e dall'altro, se funziona nelle sacche di sangue umane contro virus come l'HIV e altri patogeni, perché non dovrebbe funzionare in modo organico contro il coronavirus?

1.- Il biossido di cloro elimina i virus attraverso il processo di ossidazione selettiva in brevissimo tempo. Ottiene ciò attraverso la denaturazione delle proteine ​​del capside e successivamente ossida il materiale genetico del virus, disabilitandolo. 

L'applicazione del biossido di cloro (ClO2) per via orale o anche parenterale è un approccio totalmente nuovo che è stato studiato da Andreas Ludwig Kalcker per più di tredici anni con il risultato di tre brevetti farmaceutici per uso parenterale. Può essere prodotto da qualsiasi farmacia come preparazione magistrale ed è stato utilizzato in modo simile a (DAC N-055) nel vecchio codice tedesco dei farmaci come "Natrium Chlorosum" dal 1990.

Fino ad ora sono state proposte solo soluzioni basate sui vaccini, che si traducono in processi estremamente lenti e rischiosi, poiché richiedono sempre riserve energetiche sufficienti che un organismo affetto dalla malattia non può fornire. Il grande vantaggio del biossido di cloro (ClO2) è che funziona per qualsiasi sottospecie virale e non vi è alcuna possibile resistenza a questo tipo di ossidazione. [# 3 Indagine sull'attività virucida del biossido di cloro] Non dimentichiamo che questa sostanza viene utilizzata da 100 anni nelle acque reflue senza generare alcun tipo di resistenza.

2.- Esistono già prove scientifiche dell'efficacia del biossido di cloro nel coronavirus SARS-CoV-2, un virus di base di COVID-19 [Scheda informativa sulla SARS, National Agricultural Biosecurity Center, Kansas State University] e nella famiglia del Coronavirus in generale · [Biossido di cloro, Parte 1 Uno sterilizzante versatile e di alto valore per l'industria biofarmaceutica, Barry Wintner, Anthony Contino, Gary O'Neill. BioProcess International DICEMBRE 2005.] Ha anche dimostrato di essere efficace nel coronavirus umano[# 4 documento BASF Aseptrol]e in animali come i cani, noti come coronavirus respiratorio canino, o gatti, incluso il coronavirus enterico felino (FECV) e il più noto virus della peritonite infettiva felina (FIPV), poiché denatura i capsidi per ossidazione inattivando il virus in breve tempo [2-log 4.2 / 4-log 25.1 Fonte USEPA 2003 WHO Guidelines for drinking water Quality]

Farmacologia. 2016; 97 (5-6): 301-6. doi: 10.1159 / 000444503. Epub 2016 1 marzo.

Inattivazione di batteri e virus trasportati dall'aria mediante concentrazioni estremamente basse di biossido di cloro gassoso.

Va notato che l'ingestione di biossido di cloro è un approccio antivirale completamente nuovo in quanto è un ossidante ed è in grado di eliminare qualsiasi sottospecie o variazione di virus mediante combustione.[6 # ClO2 è un biocida selettivo per dimensione] Vista la situazione di emergenza in cui ci troviamo attualmente con Covid-19, l'uso orale di ClO2 viene proposto immediatamente attraverso un protocollo già noto ed utilizzato. 

3. - tossicitàI maggiori problemi con i farmaci in generale sono dovuti alla loro tossicità e agli effetti collaterali. Nuovi studi ne dimostrano la fattibilità.[7 # Nuova valutazione di sicurezza Clo2 2017] Sebbene sia nota la tossicità del biossido di cloro in caso di inalazione massiccia, non vi è una singola morte clinicamente dimostrata anche a dosi elevate per ingestione orale.[8 # Valutazioni cliniche controllate di Clo2 nell'uomo] La dose letale (LD50, rapporto di tossicità acuta) è considerata di 292 mg per chilo per 14 giorni, dove il suo equivalente in un adulto di 50 kg sarebbe di 15.000 mg somministrati per due settimane di un gas disciolto in acqua (cosa quasi impossibile).[9 # tossicità di clo2 e ioni clorito].

Le dosi sub-tossiche orali utilizzate sono di circa 50 mg sciolti in 100 ml di acqua 10 volte al giorno, che equivalgono a 0,5 g al giorno (e quindi solo 1/30 della DL50 di 15 g di ClO2 per giorno).

Quando il biossido di cloro si dissocia, si scompone nel corpo umano entro poche ore in una quantità trascurabile di sale comune (NaCL) e ossigeno (O2) all'interno del corpo umano. Inoltre, le misurazioni dei gas nel sangue venoso hanno indicato che è in grado di migliorare sostanzialmente la capacità di ossigenazione polmonare del paziente affetto.

Volontario: applicazione IV 500 ml NaCl (0,9%) con una concentrazione di 50 ppm ClO2

Volontario: applicazione EV 500 ml NaCl (0,9%) con una concentrazione di 50 ppm ClO2

Volontario: applicazione EV 500 ml NaCl (0,9%) con una concentrazione di 50 ppm ClO2


COME AGISCE IL BIOSSIDO DI CLORO CONTRO I VIRUS 

Come regola generale, la maggior parte dei virus si comporta in modo simile e una volta che si legano al tipo di ospite appropriato - batteri o cellule, a seconda dei casi - il componente acido nucleico del virus che viene iniettato subentra in seguito. dei processi di sintesi proteica della cellula infetta. Alcuni segmenti dell'acido nucleico virale sono responsabili della replicazione del materiale genetico del capside. In presenza di questi acidi nucleici, la molecola CLO2 diventa instabile e si dissocia, rilasciando l'ossigeno risultante nell'ambiente, che a sua volta aiuta a ossigenare il tessuto circostante aumentando l'attività mitocondriale e quindi la risposta del sistema immunitario.[6 # ClO2 è un biocida selettivo per la dimensione].

Gli acidi nucleici, DNA-RNA, sono costituiti da una catena di basi puriche e pirimidiniche, vedi: guanina (G), citosina (C), adenina (A) e timina (T). È la sequenza di queste quattro unità lungo la catena che rende un segmento diverso da un altro. La base di guanina, che si trova sia nell'RNA che nel DNA, è molto sensibile all'ossidazione, formando 8-ossoguanina come sottoprodotto di essa. Pertanto, quando la molecola CLO2 viene a contatto con la guanina e la ossida, si ha la formazione di 8-ossoguanina, bloccando così la replicazione dell'acido nucleico virale attraverso l'accoppiamento di basi. Sebbene la replicazione della proteina capside possa continuare; la formazione del virus perfettamente funzionante è bloccata dall'ossidazione grazie a CLO2.

La molecola CLO2 ha caratteristiche che la rendono un candidato ideale per il trattamento in ambito clinico, poiché è un prodotto con un alto potere di ossidazione selettiva e con una grande capacità di ridurre l'acidosi, aumentando l'ossigeno nei tessuti e nei mitocondri , facilitando così il rapido recupero dei pazienti con malattie polmonari.

POSSIBILI PRECAUZIONI E CONTROINDICAZIONI 

Il biossido di cloro reagisce con antiossidanti e vari acidi, quindi durante il trattamento è sconsigliato l'uso di vitamina C o acido ascorbico, in quanto annulla l'efficacia del biossido di cloro nell'eliminazione dei patogeni (l'effetto antiossidante di uno previene l'ossidazione selettiva dell'altro.) Pertanto, non è consigliabile assumere antiossidanti durante i giorni di trattamento. È stato dimostrato che l'acido dello stomaco non influisce sulla sua efficacia. Nei casi di pazienti in trattamento con Warfarin, è necessario controllare costantemente i valori per evitare casi di sovradosaggio, poiché è stato dimostrato che il biossido di cloro migliora il flusso sanguigno.

Sebbene il biossido di cloro sia molto solubile in acqua, ha il vantaggio di non idrolizzarsi, quindi non genera THM (trialometani) cancerogeni tossici come il cloro. Inoltre non causa mutazioni genetiche o malformazioni.

È stato sviluppato un protocollo mediante il quale una soluzione di questo composto può essere assunta per via orale e endovenosa. 

Basi legali per l'applicazione immediatamente:

* In ogni caso, deve essere osservata la rispettiva legislazione nazionale e, in particolare, le sue disposizioni per l'uso in caso di emergenze nazionali 

DICHIARAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE MEDICA MONDIALE DI HELSINKI


Astratto:

Principi etici per la ricerca medica sugli esseri umani.

Adottato dalla 18a Assemblea Generale della WMA, Helsinki, Finlandia, giugno 1964, e modificato dal Comitato:

64a Assemblea Generale dell'AMM, Fortaleza, Brasile, ottobre 2013

Principi generali

  1. La Dichiarazione di Ginevra dell'Associazione Medica Mondiale collega il medico con la formula "vegliare prima di tutto sulla salute del mio paziente", e il Codice internazionale di etica medica afferma che: "Il medico deve considerare il meglio per il paziente quando ottenere assistenza medica ". 

  1. Il dovere del medico è promuovere e garantire la salute, il benessere e i diritti dei pazienti, compresi quelli che partecipano alla ricerca medica. La conoscenza e la coscienza del medico devono essere subordinate all'adempimento di questo dovere. 

  1. Il progresso della medicina si basa sulla ricerca, che alla fine deve includere studi sugli esseri umani.

…… ...

Interventi non provati nella pratica clinica 

  1. Quando non esistono interventi comprovati nella cura di un paziente o altri interventi noti si sono dimostrati inefficaci, il medico, previa consultazione di un esperto, con il consenso informato del paziente o di un rappresentante legale autorizzato, può permettersi di utilizzare interventi non provati, se, a suo avviso, questo dà qualche speranza di salvare vite, ripristinare la salute o alleviare la sofferenza. Tali interventi dovrebbero essere ulteriormente studiati per valutarne la sicurezza e l'efficacia. In tutti i casi, queste nuove informazioni devono essere registrate e, se del caso, messe a disposizione del pubblico.

fonte: 8/9 © World Medical Association, Inc. 

Elenco di efficacia nei patogeni (referenziato)

virus

Adenovirus tipo 40 6

Calicivirus 42

Parvovirus canino 8

coronavirus3

Virus Calici felino 3

Afta epizootica 8

hantavirus 8

Virus dell'epatite A, B e C 3,8

Coronavirus umano8

Virus dell'immunodeficienza umana 3

Rotavirus umano di tipo 2 (HRV) 15

Influenza A22

Minute Virus of Mouse (MVM-i) 8

Mouse epatite virus spp.8

Mouse Parvovirus tipo 1 (MPV-1) 8

Virus parainfluenzale murino di tipo 1 (Sendai) 8

Virus della malattia di Newcastle 8

Virus Norwalk 8

Poliovirus 20

Rotavirus 3

Sindrome respiratoria acuta grave (SARS) Coronavirus 43 

Virus sialodscryoadenitis 8

Rotavirus simian SA-11 15

Virus dell'encefalomielite murina di Theiler 8

Vaccino virus 10

batteri

Blakeslea trispora 28 

Bordetella bronchiseptica 8

Brucella sui 30

Burkholderia spp. 36

Campylobacter jejuni 39

Clostridium botulinum 32

Clostridium difficile 44

Corynebacterium bovis 8

Coxiella burneti (febbre Q) 35

  1. coli spp.1,3,13

Erwinia carotovora (marciume molle) 21

Franscicella tularensis 30

Fusarium sambucinum (marciume secco) 21

Helicobacter pylori 8

Helminthosporium solani (forfora d'argento) 21

Klebsiella pneumoniae 3

Lactobacillus spp. 1,5

Legionella spp. 38,42

Leuconostoc spp. 1,5

Listeria spp. 1,19

Staphylococcus aureus resistente alla meticillina 3

Mycobacterium spp. 8,42

Pediococcus acidilactici PH31

Pseudomonas aeruginosa 3,8

Salmonella spp. 1,2,4,8,13

Shigella 38

Staphylococcus spp. 1,23

Tubercolosi 3

Enterococcus faecalis resistente alla vancomicina 3

Vibrio sp.37

Salmonella typhimurium resistente a più farmaci 3

Yersinia spp. 30,31,40

Spore batteriche

Aliciclobacillus acidoterrestris 17

Bacillus spp. 10,11,12,14,30,31

Clostridio. sporogeni ATCC 1940412

Geobacillus stearothermophilus spp. 11,31

Bacillus thuringiensis 18

ALTRO

Beta lattamici 29

Ampliconi 46

Composti organici volatili (COV) 47

PROTOZOI

Larve chironomidi 27

Criptosporidio 34

Oocisti di Cryptosporidium parvum 9

Oocisti di Cyclospora cayetanensis 41

Giardia 34

Alternaria alternata 26

Aspergillus spp. 12,28

Specie Botrytis 3

Candida spp. 5, 28

Chaetomium globosum 7

Cladosporium cladosporioides 7

Debaryomyces etchellsii 28

Eurotium spp. 5

Fusarium solani 3

Lodderomyces elongisporus 28

Mucor sp.28

Penicillium spp. 3,5,7,28

Phormidium boneri 3

Pichia pastoris 3

Poitrasia circinans 28

Rizopus oryzae 28

Roridin A33

Saccharomyces cerevisiae 3

Stachybotrys chartarum 7

Verrucarin La 33

Biofilm 4 5


REFERENCIAS

  1. Selezione di microrganismi surrogati per la valutazione degli agenti patogeni sul trattamento del gas biossido di cloro, Jeongmok Kim, Somi Koh, Arpan Bhagat, Arun K Bhunia e Richard H. Linton. West Lafayette, IN.
  2. Decontaminazione dei prodotti mediante trattamento gassoso con biossido di cloro, Richard Linton, Philip Nelson, Bruce Applegate, David Gerrard, Yingchang Han e Travis Selby.
  3. Biossido di cloro, parte 1 Sterilizzante versatile e di alto valore per l'industria biofarmaceutica, Barry Wintner, Anthony Contino, Gary O'Neill. BioProcess International DICEMBRE 2005.
  4. Decontaminazione gassosa di biossido di cloro delle unità di cura intensiva e neonatale di grandi ospedali per animali, Henry S. Luftman, Michael A. Regits, Paul Lorcheim, Mark A. Czarneski, Thomas Boyle, Helen Aceto,

Barbara Dallap, Donald Munro e Kym Faylor. Biosicurezza applicata, 11 (3) pagg. 144-154 © ABSA 2006

  1. Efficacia del gas diossido di cloro come disinfettante per i serbatoi utilizzati per lo stoccaggio asettico del succo, Y. Han, AM Guentert *, RS Smith, RH Linton e PE Nelson. Food Microbiology, 1999, 16, 53] 61
  2. Inattivazione dell'adenovirus enterico e del calicivirus felino da parte del biossido di cloro, Thurston-Enriquez, JA, APPLIED AND ENVIRONMENTAL MICROBIOLOGY, giugno 2005, p. 3100-3105.
  3. Effetto del biossido di cloro gassoso su funghi e micotossine associate alla sindrome da edificio malato, SC Wilson, * C. Wu, LA Andriychuk, JM Martin, ... DC Straus. APPLICATO E AMBIENTALE

MICROBIOLOGIA, Sett. 2005, p. 5399-5403.

  1. Etichetta BASF Aseptrol Numero di registrazione EPA: 70060-19
  2. Effetti di ozono, biossido di cloro, cloro e monoclorammina sulla vitalità dell'oocisti di Cryptosporidium parvum, DG KORICH, JR MEAD, MS MADORE, NA SINCLAIR e CR STERLING.

MICROBIOLOGIA APPLICATA E AMBIENTALE, maggio 1990, p. 1423-1428.

  1. Studi sulla decontaminazione sistematica del NHSRC, Shawn P. Ryan, Joe Wood, G. Blair Martin, Vipin K. Rastogi (ECBC), Harry Stone (Battelle). 2007 Workshop on Decontamination, Cleanup, and Associated

Problemi relativi ai siti contaminati da materiali chimici, biologici o radiologici Sheraton Imperial Hotel, Research Triangle Park, North Carolina, 21 giugno 2007.

  1. Validation of Pharmaceutical Processes 3a edizione, a cura di Aalloco James, Carleton Frederick J. Informa Healthcare USA, Inc., 2008, p267
  2. Sterilizzazione gassosa di biossido di cloro in condizioni di onda quadra. Appl. Environ. Microbiol. 56: 514-519 1990. Jeng, DK e Woodworth, AG
  3. Cinetica di inattivazione di Escherichia coli O157: H7 e Salmonella enterica inoculati su lattuga mediante biossido di cloro gassoso. Food Microbiology Volume 25, Issue 2, February 2008, Pages 244-252, Barakat SMMahmoud e RH Linton.
  4. Determinazione dell'efficacia di due strategie di decontaminazione di edifici mediante campionamento di superficie con coltura e analisi PCR quantitativa. MICROBIOLOGIA APPLICATA E AMBIENTALE, ago.

2004, p. 4740-4747. Mark P. Buttner, Patricia Cruz, Linda D. Stetzenbach, Amy K. Klima-Comba, Vanessa L. Stevens e Tracy D. Cronin

  1. Inattivazione dei rotavirus umani e delle scimmie da parte del biossido di cloro. MICROBIOLOGIA APPLICATA E AMBIENTALE, maggio 1990, p. 1363-1366. YU-SHIAW CHEN E JAMES M. VAUGHN
  2. Informazioni ottenute da test interni CSI con cliente farmaceutico Maggio 2006 Pagine 364-368
  3. Efficacia del gas diossido di cloro contro le spore di Alicyclobacillus acidoterrestris sulle superfici delle mele, Sun-Young Lee, Genisis Iris Dancer, Su-sen Chang, Min-Suk Rhee e Dong-Hyun Kang, International Journal of Food Microbiology, Volume 108, numero 3, maggio 2006 Pagine 364-368
  4. Decontaminazione delle spore di Bacillus thuringiensis su superfici selezionate mediante biossido di cloro gassoso, Han Y, Applegate B, Linton RH, Nelson PE. J Environ Health. 2003 novembre; 66 (4): 16-21.
  5. Decontaminazione delle fragole mediante trattamenti con gas di biossido di cloro in batch e continui, Y Han, TL Selby, KKSchultze, PE Nelson, RH Linton. Journal of Food Protection, Vol 67, NO 12, 2004.
  6. Meccanismi di inattivazione del poliovirus da biossido di cloro e iodio, MARIA E. ALVAREZ E RT O'BRIEN, MICROBIOLOGIA APPLICATA E AMBIENTALE, novembre 1982, p. 1064-1071
  7. The Use of Chlorine Dioxide in the potato storage, NORA OLSEN, GALE KLEINKOPF, GARY SECOR, LYNN WOODELL, AND PHIL NOLTE, University of Idaho, BUL 825.
  8. Effetto protettivo del gas diossido di cloro a bassa concentrazione contro l'infezione da virus dell'influenza A Norio Ogata e Takashi Shibata Journal of General Virology (2008), 89, 60-67
  9. Preparazione e valutazione di una nuova polvere disinfettante solida a base di biossido di cloro in confezione singola Zhu M, Zhang LS, Pei XF, Xu X. Biomed Environ Sci.2008 Apr; 21 (2): 157-62.
  10. Ossidazione da biossido di cloro della diidronicotinammide adenina dinucleotide (NADH), Bakhmutova-Albert EV, et al. Inorg Chem.2008 17 marzo; 47 (6): 2205-11. Epub 2008, 16 febbraio.
  11. Eliminazione ossidativa delle cianotossine: confronto di ozono, cloro, biossido di cloro e permanganato, Rodríguez E, Water Res.2007 Aug; 41 (15): 3381-93. Epub 2007, 20 giugno.
  12. Inibizione della crescita ifale del fungo Alternaria alternata da gas diossido di cloro a concentrazioni molto basse, Morino H, Matsubara A, ... Yakugaku Zasshi. 2007 aprile; 127 (4): 773-7. Giapponese.
  13. Inattivazione delle larve di Chironomid con biossido di cloro, Sun XB, Cui FY, Zhang JS, Xu F, Liu LJ., J Hazard Mater. 2007 aprile 2; 142 (1-2): 348-53. Epub 2006 18 agosto.
  14. Informazioni ottenute dalla decontaminazione CSI presso la struttura farmaceutica.
  15. Informazioni ottenute dall'inattivazione dei beta-lattamici CSI presso la struttura farmaceutica.
  16. Decontaminazione di superfici contaminate con agenti biologici utilizzando Fumigant Technologies, S Ryan, J Wood, 2008 Workshop on Decontamination, Cleanup, and Associated Issues for Sites

Contaminato con materiali chimici, biologici o radiologici Sheraton Imperial Hotel, Research Triangle Park, North Carolina, 24 settembre 2008.

  1. Azione sporicida di CD e VPHP contro Avirulent Bacillus anthracis - Effect of Organic Bio-Burden and Titer Challenge Level, Vipin K.Rastogi, Lanie Wallace & Lisa Smith, 2008 Workshop on

Decontaminazione, pulizia e problemi associati per siti contaminati da materiali chimici, biologici o radiologici Sheraton Imperial Hotel, Research Triangle Park, NC 2008, 25 settembre.

  1. Clostridium Botulinum, ESR Ltd, maggio 2001.
  2. Efficacia del biossido di cloro come gas e in soluzione nell'inattivazione di due micotossine tricotecene, SC Wilson, TL Brasel, JM Martin, C.Wu, L. Andriychuk, DR Douglas, L. Cobos, DC Straus, International Journal of Toxicology, Volume 24, edizione 3 maggio 2005, pagine 181-186.
  3. Linee guida per la qualità dell'acqua potabile, Organizzazione mondiale della sanità, pag.140.
  4. Foglio riassuntivo della Divisione per le risorse animali, M. Huerkamp, ​​30 giugno 2003.
  5. NRT Guida rapida di riferimento: ghiandole e melioidosi
  6. Occorrenza stagionale del Vibrio patogeno sp. della malattia del riccio di mare Strongylocentrotus intermedius che si verifica a basse temperature dell'acqua e dei metodi di prevenzione della malattia,
  7. TAJIMA, K. TAKEUCHI, M. TAKAHATA, M. HASEGAWA, S. WATANABE, M. IQBAL, Y.EZURA, Nippon Suisan Gakkaishi VOL.66; N ° 5; PAGINA 799-804 (2000).
  8. Efficacia biocida del biossido di cloro, TF-249, Nalco Company, 2008.
  9. Sensibilità di Listeria Monocytogenes, Campylobacter Jejuni ed Escherichia Coli Stec a trattamenti battericidi subletali e sviluppo di una maggiore resistenza dopo cicli ripetitivi di inattivazione, N. Smigic, A. Rajkovic, H.Medicinale, M. Uyttendaele, F. Devlieghere, presentazione orale. FoodMicro 2008, 1 settembre - 4 settembre 2008, Aberdeen, Scozia.
  10. Suscettibilità di Yersinia enterocolitica e Klebsiella pneumoniae coltivate chemostat al biossido di cloro, MS Harakeh, JD Berg, JC Hoff e A Matin, Appl Environ Microbiol. 1985 gennaio; 49 (1): 69–72.
  11. Efficacia del biossido di cloro gassoso come disinfettante contro Cryptosporidium parvum, Cyclospora cayetanensis ed Encephalitozoon intestinalis su Produce, Y. Ortega, A. Mann, M. Torres, V. Cama, Journal of Food Protection, Volume 71, Numero 12, Dicembre 2008 , pagg. 2410-2414.
  12. Inattivazione di agenti patogeni emergenti portati dall'acqua da parte di disinfettanti selezionati, J. Jacangelo, pg 23.
  13. Scheda informativa sulla SARS, National Agricultural Biosecurity Center, Kansas State University.
  14. Elevata attività sporicida utilizzando biossido di cloro disciolto (SanDes) su diversi materiali superficiali contaminati da spore di Clostridium difficile, Andersson J., Sjöberg M., Sjöberg L., Unemo M., Noren T. Oral

presentazione. 19 ° Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive, Helsinki, Finlandia, 16-19 maggio 2009.

  1. Inattivazione di Listeria monocytogenes su apparecchiature per la lavorazione degli alimenti pronti per il consumo mediante biossido di cloro gassoso, Trinetta, V., et al. Food Control, Vol 26, 2012
  2. L'esposizione al biossido di cloro gassoso per 4 ore rende gli ovuli di Syphacia non vitali, Czarra, JA, et al. Giornale dell'American Association for Laboratory Animal Science. 2014 luglio 4: 53 (4): 364-367
  3. Hu, Cheng (2017). Modellazione della cinetica di reazione del biossido di cloro e dei composti organici volatili con reti neurali artificiali, dicembre 2003.




legalità

Link consigliati

Contatti

Se lo desideri, puoi contattarmi via email per qualsiasi altra informazione che non appare su questo sito.

ultime notizie

Social networking

A causa delle molteplici censure ricevute dai social network e dalle piattaforme video, queste sono le opzioni per diffondere le informazioni disponibili

Newsletter

Per qualsiasi domanda relativa al biossido di cloro, accedi al forum Forbidden Health, disponibile anche all'indirizzo App Android.

Assicurati di iscriverti alla nostra newsletter nella tua lingua preferita per ricevere importanti notifiche relative alle terapie con biossido di cloro.

© 2022 Andreas Kalcker - Sito ufficiale.